Il mistero maschile

Il mistero maschile

«Amore, fiducia, bellezza, sincerità, onestà e autenticità sono tutte qualità femminili, ma benché siano molto più importanti di quelle maschili, l’intero passato è stato dominato dagli uomini e dalle loro qualità.
Durante una guerra, ovviamente, l’amore, la verità, la bellezza e la sensibilità estetica non sono di alcuna utilità. Per combattere, occorre un cuore più duro della pietra: servono semplicemente odio, rabbia e follia distruttrice. In tremila anni, l’uomo ha combattuto cinquemila guerre! Certo, anche questa è una dimostrazione di forza, ma non è degna degli esseri umani. Questa forza deriva dalla nostra eredità animale, appartiene al passato, che ormai è andato, mentre le qualità femminili appartengono al futuro che sta arrivando.
L’uomo, dunque, deve guadagnarsi ciò che alla donna è stato donato dalla natura: deve imparare ad amare, deve lasciare che il cuore assuma la guida e la mente si comporti semplicemente come un servo ubbidiente. Gli uomini devono imparare tutte queste cose, mentre le donne le portano naturalmente con sé, eppure continuiamo a pensare che le qualità femminili siano sinonimo di debolezza.» Osho

~

Il mistero maschile

La crisi del maschio intesa come un’opportunità di scoperta di sé

Collana: Vivere meglio

Formato: 12,5 x 19,7 – rilegato con copertina rigida e sovracoperta

Pagine 392 – Prezzo 16,00 euro

«La liberazione degli uomini non è ancora accaduta. Non solo le donne, anche gli uomini hanno bisogno di un grande movimento di liberazione: devono emanciparsi dal passato, uscire dalla schiavitù creata da valori contrari alla vita e liberarsi dai condizionamenti sociali che tutte le religioni hanno imposto all’umanità per migliaia di anni. Preti e politici hanno prodotto nell’uomo una scissione profonda, creando un essere tormentato dai sensi di colpa, alienato da se stesso e costantemente impegnato a combattere una guerra interiore che pervade ogni area della sua vita – una guerra che consiste nel conflitto fra corpo e anima, materia e mente, materialismo e spiritualismo, scienza e religione, uomo e donna, Oriente e Occidente…»

Il libro offre una prospettiva insolita su ciò che il maschio indossa di solito come identità specifica, subendone i limiti e gli effetti collaterali. Il suggerimento è vivere le comuni attitudini – e la propria personalità abituale – comprendendone le potenzialità e cogliendone le qualità positive e imparando a gestirne i lati oscuri e distruttivi.
L’invito è a intraprendere un viaggio di scoperta e di integrazione, prendendo le sollecitazioni di Osho come stimoli per nutrire la propria sfera intuitiva e lasciare che sia questa facoltà latente a liberare l’energia vitale da quell’identificazione che porta a imprigionarsi in caratteri o comportamenti ingessati.

Riconoscere che i singoli archetipi in cui il libro è organizzato sono soltanto semi in cui è racchiusa una possibilità di crescita, permette di prendere le distanze da comportamenti e condizionamenti che impediscono un vita vissuta in pienezza.
Ma per comprendere davvero il mistero che ogni maschio è, occorre sperimentare; ed è ciò che il libro sollecita a fare, con premesse che facilitano il suo utilizzo in tal senso.
L’efficacia di questa proposta esperienzale è la fonte: a parlare, infatti, è un Maestro di Realtà che ha conseguito il pieno risveglio attualizzando quell’essenza che di solito si frantuma e si perde in un’idea di sé fossilizzata. Un’autorevolezza che gli permette di porsi oltre e al di là di categorie e teorie, delineando un percorso che avvicina alla realtà della propria vita, libera da sogni, speranze e delusioni.

Tutto sta poi all’impegno che ciascuno metterà nel visitare le diverse figure archetipiche rappresentate nel testo, per vedere quali degli schemi mentali tratteggiati lo condizionano, quali vengono o sono stati negati, quali sono stati idealizzati. Ne scaturirà una comprensione che porterà oltre i limiti della mente e i confini psicosomatici in cui ci siamo confinati e continuamente rafforziamo.
Una lettura magnetica perché apre – pagina dopo pagina – a quell’oltre in cui è possibile ricongiungersi con il proprio vero volto… ciò che noi siamo, allorché cadono tutti i veli che ci nascondono a noi stessi. Quel volto, come dice lo Zen, che avevamo prima di nascere e che avremo dopo la nostra morte.

Per consolidare il processo di comprensione sollecitato da Osho, nel libro sono fornite anche diverse tecniche di meditazione in grado di facilitare la trasformazione delle tendenze negative e distruttive di alcuni modelli maschili, per trasformarle in energia creativa e in un processo evolutivo in grado di attualizzare la liberazione dell’uomo che tutti noi, segretamente, attendiamo e ci auspichiamo.

INDICE

Premessa: Il coraggio di sapere chi sei
Come ottimizzare questo libro

Parte prima: Gli archetipi ancestrali

1. Adamo
2. La Vittima
3. Lo Schiavo
4. Il Figlio
5. Il Robot
6. L’Animale
7. Il Maniaco sessuale
8. Il Monaco
9. L’Omosessuale
10. Zorba

Parte seconda: Gli archetipi tradizionali

11. Eva
12. Il Macho
13. Il Mendicante
14. Il Fidanzato
15. Il Marito
16. Il Padre
17. L’Amico
18. Il Playboy

Parte terza: Gli archetipi sociali

19. Il Politico
20. Il Prete
21. Lo Scienziato
22. L’Uomo d’affari
23. L’Americano
24. Il Buddha

Parte quarta: Gli archetipi esistenziali

25. L’Uomo Nuovo
26. Il Meditatore
27. Il Guerriero
28. Il Giocatore d’azzardo
29. Il Creativo
30. L’Invecchiamento
31. Il Maestro
32. Zorba il Buddha
33. L’Italiano – Dall’Italia al nirvana… c’è una strada diretta!

Parte quinta: La cura di sé

Per un anno sii semplicemente te stesso – Il metodo
Non fare niente è tutto ciò che serve!
Ricerca la solitudine!
Ogni tanto, prova un approccio non-verbale con l’esistenza – Il metodo
L’alchimia dell’accettazione
Coltiva l’osservazione – Il metodo
Impara l’arte dell’ascolto – Il metodo
Sconnettiti… se vuoi restare connesso! – Il metodo
La strategia da ricordare

La proposta esperienziale di Osho

Qualcosa da non scordare mai

Bibliografia consigliata

Profilo dell’Autore: Osho, chi sei?

Per approfondire

Acquista ora